Adriano Guerrini

Gemellaggi Romagna

pavaglionelugo.net

Museo F. Baracca

Dicono di Noi

Siamo anche su…

Contesa Estense

Convenzioni

Archivi per la categoria ‘appuntamenti’

La Banda Giovanile di Kulmbach a Lugo, la prima volta 40 anni fa

Due anni fa si è festeggiato il 40° anniversario del Gemellaggio Lugo-Kulmbach. Quest’anno ricorrevano  40 anni dalla prima venuta a Lugo della banda giovanile di Kulmbach, dal 24 luglio al 1° agosto1976 sotto la direzione del Maestro Hans Fiedler. Nel 1999, in occasione del 25° anniversario del gemellaggio è tornata sotto la direzione del Maestro Harald Streit. In questa occasione è iniziato un rapporto di amicizia che ha portato a reciproci scambi di ospitalità tra le due città. La Jugendkapelle è tornata altre 4 volte, nel 2002 e nel 2005 alloggiando all’Ostello di Bagnacavallo, nel 2010 e 2016 alloggiando presso il Parco Vacanze Rivaverde di Marina di Ravenna. Gli Amici Gemelli di Kulmbach sono arrivati lunedì 5 settembre e partiti domenica 11 settembre. Martedì 6 non è iniziato proprio bene, un temporale gli ha ritardato la partenza per Lugo, fortunatamente a Lugo solo qualche goccia, si è andati subito a Visitare il Museo Baracca, qualcuno ha anche provato il simulatore di volo, poi ci si è incamminati verso le piazze del centro, piene di stand in allestimento per la Fiera Biennale e sono saliti in Rocca dove ad attenderli c’era Claudio Conti dell’Ass.ne Gemellaggi di Lugo che gli ha illustrato “in spagnolo” la Rocca.  Dalla visita alla Rocca si è passati all’Ala d’Oro per il pranzo a buffet che è stato molto gradito, poi una passeggiata in centro per una visita al Teatro Rossini. Si è poi partiti per Voltana dove in una Sala del Centro Sociale hanno fatto “le prove”. Ogni volta che sono venuti a Lugo hanno fatto concerti in varie città. Quest’anno il primo concerto a Voltana il 6 settembre in occasione dei 30 anni del Centro Sociale Ca’ Vecchia, simpatica coincidenza il fatto che anche all’inaugurazione del Centro Sociale fu presente un gruppo musicale di Kulmbach. A Voltana è stata disputata anche una partita di calcetto, tra i ragazzi della Jugendkapelle e una squadra locale. Lo staff di Ca’ Vecchia aveva provveduto a preparare due bellissime coppe in ceramica, a ricordo dell’evento, che sarebbero state consegnate ad entrambe le squadre qualunque fosse stato il risultato! Beh, che dire! Il risultato ha dell’incredibile, la partita è terminata 16 a 16. I ragazzi si sono divertiti ed erano pronti per giocare un’altra partita ma l’ora della cena si stava avvicinando…. Si è parlato di una partita di ritorno a Kulmbach, quando ancora non si sa, ma quello che è certo è che quella partita di ritorno a Kulmbach ci sarà. La Jugendkapelle ha voluto omaggiare lo staff della cucina dedicando loro Romagna Mia. L’8 settembre dopo una mattina trascorsa a Ravenna con Claudio Conti, dell’Associazione Gemellaggi di Lugo, che li ha accompagnati a Visitare la città,  il gruppo si è trasferito in collina a Riolo Terme.  Qui è stato accolto presso le Terme da Paolo ed Alice della locale Associazione Gemellaggi che dopo avergli fatto visitare lo stabilimento li hanno accompagnati in visita al castello. Dopo la cena preparata dalla Pro Loco di Riolo Terme è iniziato il concerto, dopo alcuni pezzi c’è stata la cerimonia di consegna del “diploma d’Europa” al Sindaco della città.

Il 10 settembre concerto della Jugendkapelle in Piazza Baracca, in occasione dell’inaugurazione della XXVI   FIERA BIENNALE DELL’AGRICOLTURA, ARTIGIANATO, INDUSTRIA E COMMERCIO, alla presenza del Sindaco di Lugo Davide Ranalli, del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, ai quali è stata donata una cravatta con lo stemma della città di Kulmbach dal direttore della Jugendkapelle Harald Streit, del presidente dell’Unione Bassa Romagna Luca Piovaccari, dei Sindaci dei Comuni della Bassa Romagna, del Prefetto di Ravenna Francesco Russo, del Consigliere Regionale Mirco Bagnari.
Dopo l’Inno Italiano e l’Inno Europeo ha preso il via l’inaugurazione della Fiera e il taglio del nastro. Alla cena presso il Rione de’ Brozzi ci sono stati i saluti e lo scambio di doni tra la Jugendkapelle e l’Associazione Gemellaggi e rapporti internazionali “Adriano Guerrini” che ha curato l’ospitalità. Come ogni volta la partenza è un po’ triste ma sappiamo tutti che è un “arrivederci a presto”!

Incontri diVini: atto terzo!

“Manda dell’altro vino di Wurburg, perché non me ne piace nessun altro”

ammoniva Goethe nel Settecento e martedì 21 giugno 2016 si è potuto verificare se tale affermazione corrispondesse al vero…

Il sommelier ha, infatti, guidato a gustare attentamente il vino proveniente dalla Franconia, regione in cui si trova il luogo menzionato, appunto, dallo scrittore tedesco, ma anche Kulmbach: risling e silvaner.

Ma sul “ non me ne piace nessun altro” è rimasto in dubbio…forse Goethe non era ancora arrivato in Italia?!

A parte il gioco, la differenza fra i vini è un esempio di come il terreno influenzi la diversità e non solo…il vino cambia fino a diventare addirittura sgradevole se viene associato ad un cibo non adeguato! Perché anche a tavola non ci si deve accontentare, ma si può cercare un equilibrio, un’armonia che, in fondo, non sono quelli che si ricerca nella vita?

Si è scoperto che gli abbinamenti si possono fare per contrasto o per contrapposizione o per analogia, di conseguenza un cibo grasso si contrasta con la sapidità del vino, così come l’untuosità con la tannicità.

 

E che dire delle Regole di base, il cui fondamento è: MAI CIBO DOLCE CON VINO NON DOLCE, regola confermata dall’assaggio in diretta delle famose madeleine, un omaggio alla “gemella” Choisy  le Roi, che hanno reso il risling tedesco davvero disgustoso anche per i palati non raffinati! Mentre la pasta col sugo rosso e le erbe officinali ha trovato un corretto accordo col vino proposto, anche con quello conservato nella famosa bottiglia panciuta “Bocksbeutel”.

 

Tra paccheri e formaggi, pizzette e pop corn la serata si è conclusa e si è conclusa la degustazione dell’elisir di Bacco per lasciare posto all’ultimo incontro di Martedì 28 Giugno, che avrà come protagonista LA BIRRA”. I cereali, il malto, il luppolo nelle varie tipologie.

Allora “Alziamo il calice!”, come ha scritto Cesare, un partecipante di questa iniziativa, che ha immortalato con parole le sensazioni gustative, e brindiamo a questa conclusione!

 

 

 

Allo stesso modo si sono alzati i calici per poi gustare l’impatto visivo delle tele di Angela e Claudia che hanno ben rappresentato la Scuola di pittura di Villa San Martino.

 

 

 

I volti delle stagioni, i paesaggi anche dell’interiorità hanno creato un percorso che ha portato fino alla Torre medievale della Rocca estense, aperta per l’occasione.

Arte, storia, cibo, birra…vi aspettano ancora per l’ultima puntata.

 


 

Dal 24 al 26 giugno sarà a Lugo una squadra mista  di Choisy le Roi per partecipare al TORNEO DELL’AMICIZIA organizzato dalla PGS Robur Lugo.

La Pallavolo unisce le nostre due città da molti anni e incrementa quel rapporto di Amicizia che è alla base per una cittadinanza Europea.

 

 

Incontri diVini: atto secondo!

 

Anche la seconda puntata di Incontri diVini si è conclusa felicemente con un “brindisi degustativo”, perdonate l’espressione, che farebbe inorridire i “professionisti del calice”, che ha portato non solo cordialità fra i corsisti, ma anche a mettere in pratica l’argomento della serata: La tecnica della degustazione.

 

 

 

 

L’atmosfera, infatti, è trascorsa amichevolmente anche grazie alla preparazione, elegante senza affettazione, del sommelier Maurizo Brasini che con pazienza ha risposto alle tante domande di neofiti o alle richieste di approfondimenti. Il tema, infatti, ha favorito la curiosità!

 


Sapevate che per una corretta degustazione sarebbero necessari, fra i tanti accorgimenti, un orario appropriato, quello del mattino che predispone meglio il gusto, e condizioni psicofisiche sane perché condizionano l’assaggio!? Quando poi si è passati all’esame olfattivo…i profumi di rosa, gelsomino o frutti delicati si sono mescolati a quello della pipì du chat ( il francese rende charmant anche gli odori più volgari), scatenando sorpresa e nel contempo l’inadeguatezza del “non sento niente” o le piccole scoperte del “è vero!” o “questo è profumo di …”.

 

 

Una novità di questo incontro è stato l’ allestimento nella salone di una mostra di ceramiche del nuovo Circolo Pavaglione Ceramica di Lugo con sede a San Lorenzo, alcuni pezzi dei quali veramente interessanti, come un drago rosso, posto all’ingresso delle Pescherie, o alcuni vasi raccontati in modo originale dalle cornici preparate dal negozio La clessidra.

 

 

 

Un incontro, quindi, quello di ieri, anche all’insegna dell’arte e della poesia che possono scaturire oltre che dalla scultura, anche dalla mescita del vino, del buon vino, a creare una intimità, che possiamo definire epicurea, in cui “miscere utile dulci”.

 

 

 

 

A proposito del buon vino, quello degustato proveniva dalle cantine Giusti di Nervesa della Battaglia, città gemellata con Lugo, che ospiterà una delegazione lughese nel fine settimana per le celebrazioni in memoria di Francesco Baracca, celebrazioni che si concluderanno lunedì a Lugo, con la deposizione di una corona sotto al monumento dell’aviatore. Bella atmosfera, ottimo vino, cultura e poesia…

 

 

Quindi?

Non si può mancare al prossimo incontro di martedì 21 Giugno, sempre alla Sala Pescherie della Rocca, sempre alle ore 21 dal titolo: Degustazione e abbinamenti. Analisi sensoriale del vino e abbinamenti col cibo.

Incontri diVini: primo atto!

 

Ieri  sera la sala delle ex Pescherie ha spalancato i battenti al primo dei quattro Incontri diVini, organizzato dall’Associazione Gemellaggi e relazioni internazionali “Adriano Guerrini” di Lugo per imparare a (de)gustare vini e birre di Romagna e delle città gemellate.

 

 

 

Il sommelier Maurizio Brasini si è mostrato veramente qualificato nel condurre una serata che si è svolta in un’atmosfera di intima “complicità”: quella dei presenti, attenti a recepire le informazioni sul tema “Dalla vite al vino” e a fare domande, e quella creata dalla degustazione dell’ottimo vino che ha anche aperto gli animi!

 

 

 

L’intento dell’Associazione, come ha spiegato il Presidente Vincenzo Coletta durante il saluto iniziale, è quello di avere notizie sui vini locali e delle “città gemelle” e di favorire un primo approccio alla conoscenza del vino stesso, oltre che della birra in ultima serata, come espressione di una cultura del “bere bene”, con amore.

 

 


Si è imparato che esiste in questo nettare degli dei, una forma di Bellezza che non è soltanto olfattiva o gustativa, ma anche esteriore, che si manifesta nel modo di tenere il bicchiere con eleganza, dallo stelo, per non lasciare impronte sul calice, come a ribadire il concetto senechiano che ci mostriamo per quello che siamo interiormente. Quindi, quello di ieri sera è stato un approccio anche filosofico alla degustazione, però, senza esagerare negli estremismi, lasciando spazio alla condivisione e alla leggerezza dello stare insieme.

 

 

La cornice essenziale della fortezza medievale ha chiuso infine i battenti, pronta a riproporsi martedì prossimo, 14 giugno, col tema “Il vino in Italia e nel mondo” e la seguente “analisi sensoriale”, come viene definita la degustazione.

Vi invitiamo a de(gustare) quella atmosfera!

 

 

Vi aspettiamo martedì 14 giugno alle ore 21 per il secondo incontro dal titolo:
IL VINO IN ITALIA E NEL MONDO
Regioni italiane e Paesi Europei gemellati con Lugo

 

4 serate dedicate alla conoscenza dei vini e delle birre del territorio e delle città Gemellate con Lugo

L’estate lughese è pronta al decollo.

Tra gli appuntamenti serali ci sarà “Incontri diVini”, un ciclo di quattro incontri organizzati dall’Associazione Gemellaggi e relazioni internazionali “Adriano Guerrini” di Lugo, che si terranno i martedì 7, 14, 21 e 28 giugno a Lugo di Romagna nella Sala Pescherie della Rocca Estense, in Largo del Tricolore, dalle 21,00

Durante le prime serate si insegneranno i primi rudimenti della conoscenza del vino nelle sue caratteristiche organolettiche e si favorirà un approccio alla degustazione del vino nelle sue diversità, generando un’ occasione di conoscenza dei vini delle città gemelle oltre che locali/italiani.

L’ultima serata sarà dedicata all’incontro con la birra.

La rassegna verrà condotta da un sommelier qualificato.

 I posti sono limitati.

La prenotazione è obbligatoria.                   

SCARICA IL  DEPLIANT CON IL PROGRAMMA DELLE 4 SERATE 

Verranno degustati vini e birre provenienti sia dal nostro territorio, sia da Nervesa della Battaglia (Treviso) e dalla Franconia, regione nel nord della Baviera rinomata per i vini bianchi e le ottime birre, dove si trova Kulmbach (città gemellata con Lugo).

La quota di partecipazione per i soci è di 16 euro per 1 incontro e 60,00 euro per i 4 incontri.

La quota di partecipazione per i non soci è di 20 euro per un incontro e 75 euro per i 4 incontri.

Per informazioni e prenotazioni 347.894.0885 – 338.151.7354.

La quota Associativa per il 2016, dell’Associazione Gemellaggi di Lugo, è di 12 euro.

E’ possibile associarsi all’ufficio in Via Cento, 46 il giovedì pomeriggio dalle 17 alle 19 oppure contattare il 340.727.00.94 per concordare appuntamento.“

        A partire da Martedì 7 Giugno

                    “Incontri diVini”

Vi segnaliamo che la rassegna verrà condotta da un sommelier qualificato e i posti sono limitati.
Verranno degustati vini e birre provenienti sia dal nostro territorio, sia da Nervesa della Battaglia (TV) e dalla Franconia, regione nel nord della Baviera rinomata per i vini bianchi e le ottime birre, dove si trova Kulmbach (città gemellata con Lugo). 

Vi aspettiamo!

La quota Associativa 2016,  è di euro 12,00. 
E’ possibile associarsi presso l’ufficio in Via Cento, 46 – il giovedì pomeriggio dalle ore 17,00 alle ore 19,00 – oppure contattare il 340.727.00.94 per concordare appuntamento.

Capisci il vuoto lasciato, con il passare del tempo.
Ogni anno aumenta il numero delle persone che il 21 aprile si ritrovano davanti alla tomba di Adriano Guerrini per commemorare la data della sua dipartita.
Oggi il saluto è stato particolarmente lungo ed intenso perchè ci siamo ritrovati a ricordare momenti di vita pubblica e privata in una atmosfera di allegra malinconia e sicuramente anche Adriano sorrideva con noi.

Oggi alle 17,00  presso il cimitero della città, Cerimonia Commemorativa con deposizione di omaggio floreale.

 ”Non dimenticheremo mai il suo grande impegno per il bene della collettività. Prima come partigiano, poi come amministratore comunale e provinciale, la sua vita è stata un esempio di impegno civile, sociale e politico per favorire la crescita del nostro territorio, dimostrando sempre una grande disponibilità al dialogo e al confronto con gli altri e una profonda, umana partecipazione ai problemi delle persone”
(Telegramma del Sindaco Raffaele Cortesi alla famiglia in occasione della scomparsa di Adriano Guerrini)

*   *   *                              *   *   *                         *   *   *

Sindaco di Lugo, Presidente della Provincia di Ravenna e primo Presidente del Comprensorio Lughese è stato  uno degli uomini politici e amministratore fra i più stimati e benvoluti dai cittadini lughesi e della Bassa Romagna.
La storia politica e umana di Adriano Guerrini è stata contrassegnata da un profondo legame ai valori della libertà e della giustizia, partigiano e combattente per la democrazia e la libertà dell’Italia dal nazifascismo, amministratore capace e lungimirante profondamente attento ai problemi del lavoro in tutte le sue espressioni. Leggi il resto di questo articolo »

Comune di Lugo

Pro Loco